Il marketing messo in atto dagli influecer si è rivelato una carta vincente. Queste persone hanno reso possibile la “pubblicità vivente”, coinvolgendo il pubblico sui social media esclusivamente attraverso la propria persona.

I brand infatti hanno iniziato a preferire il marketing influencer a quello tradizionale, perché si espande sui social media, garantendo più impatto, più esposizione e più benefici.

Ormai questo è il sistema vincente, non esiste più diffidenza rispetto agli influencer e le società di marketing influencer sono molto richieste perché gestiscono e collegano gli influencer ai marchi rilevanti e creano il contratto di marketing tra loro.

Micro-influencer:
nello specifico è uno dei 4 tipi di influencer che gestiscono il flusso di contenuti promozionali su diverse piattaforme di social media.

I micro-influencer sono influencer con 10000-100000 followers e sono considerati la scelta migliore per i brand, perché offrono visibilità a un pubblico considerevole in una nicchia specifica.

Poiché i micro-influencer hanno un buon numero di followers e tendono ad avere stretti rapporti con il loro pubblico, caratterizzati da interazioni vivaci e costanti, l’impatto dei micro-influencer è considerato molto dalle aziende. L’impatto può essere misurato attraverso il tasso di coinvolgimento. Il tasso di coinvolgimento dei microinfluenzatori è spesso più alto che in altri con maggior numero di followers.

Sono anche noti per essere autentici e rappresentano un seguito organico. Alcuni sono influenzatori in un particolare settore e quindi i marchi di quel settore possono trarre grande beneficio da loro in modo raggiungere attraverso il loro pubblico un target più appropriato.

Non solo i microinfluencer incrementano le vendite di un’azienda, ma aiutano anche a costruire l’immagine di un’azienda e una base di clienti fedeli.

Ci sono un paio di strategie che brand devono tenere a mente quando entrano nel micro-influencer marketing e sono:

  1. 1. Avvicinarsi all’Influencer Giusto
    Uno dei vantaggi del marketing influencer è che un marchio può scegliere l’influencer più appropriato. Poiché l’influencer diventerà il principale endorser dell’azienda, è necessario scegliere qualcuno che sia in sintonia con la visione e la missione del marchio e che possa essere un efficace agente di marketing.

    Un’altra chiave per scegliere l’influencer giusto è osservare il loro impegno con i seguaci. I micro e i nano influencer hanno un vantaggio in più rispetto a questo fattore. Molte agenzie per gli influencer rendono questo lavoro più rapido e facile collegando i marchi con gli influencer più adatti per le loro campagne. Questo a sua volta rende la campagna più efficace e di successo.

    Le società di marketing per gli influencer sono quindi un grande aiuto per far conoscere i brand rilevanti e gli influencer.

    2. 2. Aumentare la consapevolezza del marchio
    Il marketing influencer è fatto per creare un’immagine e un’identità per il brand, oltre ad aumentare la sua visibilità e la consapevolezza. Mentre una buona parte di questo tipo di marketing include la promozione del prodotto/servizio, è più importante far conoscere il marchio, le sue idee, la visione, la missione e gli obiettivi.

    Molte aziende potrebbero non riuscire a presentare se stesse e il proprio prodotto in modo ordinato, in modo da poterne trarre beneficio. Per questo è importante elencare gli obiettivi dell’azienda e tutti i possibili dettagli che un consumatore deve conoscere.

    Dal momento che il marketing influencer è una forma intima di marketing, il pubblico si immergerà sicuramente nella storia del brand che l’influencer gli porterà. Questi obiettivi possono essere incorporati nel contenuto per creare campagne di tendenza e sono quindi un suggerimento importante da considerare quando si sviluppa una campagna di marketing influencer, specialmente una campagna di successo. Questo mette in prima linea l’intero brand, generando un impatto molto efficace.

    3. 3. Creare contenuti di impatto:
    L’influencer marketing permette ad un marchio di giocare con il tipo di contenuto che vuole mettere in scena, il che, rispetto al marketing tradizionale, è un enorme vantaggio. Dal momento che i brand che si rivolgono all’influencer marketing si occuperanno del loro pubblico target che si rivolge all’influencer, è necessario tenere sotto controllo i contenuti dell’influencer.

    Mentre gli influencer creano i loro contenuti per commercializzare il prodotto, i brand non dovrebbero trascurare ciò che va al loro pubblico. È anche importante rivedere costantemente quali contenuti escono e se ce ne sono alcuni che contengono un messaggio sbagliato.

    I contenuti sono uno dei fattori più importanti che contribuiscono alle risposte positive del pubblico al brand e quindi il tipo di contenuto può fare o rompere l’accordo. I contenuti possono essere vlog, blog, post, video, tweet, hashtag e qualsiasi cosa l’influencer abbia usato per incorporare il marchio. Quindi se il contenuto è su fleek supportato dal fascino dell’influencer, la campagna può facilmente avere successo.

    Cosa tenere a mente?
    Il marketing dell’influencer è tanto diretto quanto può esserlo qualsiasi forma di marketing. I brand che hanno una presenza sui social media, ma che hanno anche degli influencer che li commercializzano, aprono portali per la comunicazione.
    Qualsiasi cliente sarebbe interessato a un’azienda aperta a comunicare con i propri clienti e che accetta prontamente i feedback.

    Quindi, attraverso un influencer, un’azienda dovrebbe cercare di creare canali diretti per loro in modo che i clienti sappiano che sono affidabili.

    I marchi devono mettersi in gioco mentre un influencer li promuove, questo crea più fiducia nel brand e le possibilità di ottenere buoni profitti sono sempre alte.

    L’Influencer Marketing è una strategia di marketing in piena espansione che può rivelarsi gratificante per il vostro brand. Può migliorare il vostro impegno come mai prima d’ora, ma per questo dovrebbe essere fatto bene. Per questo, un suggerimento fondamentale sarebbe quello di prendere l’aiuto di un’agenzia di marketing influencer come influencerskings.com, che può guidarvi nella giusta direzione.

Conclusione
Il micro marketing influencer ha dato forma a diversi marchi e li ha portati al successo attraverso la pubblicazione sui social media, i video su youtube, i contenuti virali e altro ancora.

Mentre i marchi che utilizzano gli influencer come strumenti di marketing chiave sono aumentati, è aumentato anche il numero di influencer e di società di marketing influencer.

L’industria nel suo complesso è cresciuta a grandi passi ed è diventata una parte altrimenti produttiva di ciò che i social media offrono al mondo.